venerdì 29 aprile 2011

3 eventi a pedale

Amici pedalatori,
ci sono 3 eventi cicloturistici che vi voglio segnalare:

il primo si chiama "Cicloturistica Aspettando il Giro d'Italia - Pedalata Rosa" e si terrà ad Alba (CN) il 30 aprile 2011, una settimana esatta prima del passaggio in questa cittadina del Giro d'Italia 2011. Sembra certa la presenza di ex professionisti, ma rimane comunque una gita, non una gara.

Ritrovo: Alba P.le Ferrero
Orario ritrovo ore 12:30
Partenza ore 14:30
Costo iscrizione:
  • tesserati € 20,00
  • non tesserati € 23,00

Le iscrizioni sono ancora aperte.
Le iscrizioni dovranno pervenire all'ufficio sport del Comune di Alba, P.zza Risorgimento 1.

-------

Il secondo evento, invece, è nazionale e si tratta di un'avventura di 6 giorni (10-15 giugno 2011) organizzata dal TCI (Touring Club Italiano) che prende il nome di "Carovana Ciclistica Milano-Roma", la quale praticamente è la rievocazione della prima gara organizzata nel 1895 dal fondatore del TCI, cioè Luigi Vittorio Bertelli.
Il problema è che non si può partecipare: i ciclisti sono e restano solo 20 (non so come li abbiano scelti..).

-------

Col terzo evento si torna in Piemonte, più precisamente a Torino, ed è nientepopòdimenoche il ritrovo nazionale dei cicloturisti affibiati alla FIAB.
Ci si aspetta di vedere e pedalare con centinaia di ciclisti sia in pianura, cioè in città, che in salita, cioè nella collina torinese fino a raggiungere Superga.
Dura 4 giorni: dal 16 al 19 giugno 2011.


Qui ci sono tutte le informazioni, io comunque copio le fondamentali:

Le iscrizioni si aprono il 31 marzo e si chiudono il 5 giugno 2011, salvo esaurimento posti.
Si accettano esclusivamente via internet
(vedi di seguito modulo on line) o via Fax al numero 011/ 888981 con allegata ricevuta del bonifico bancario.

I versamenti delle quote dovranno essere eseguiti con bonifico bancario sul conto intestato a:
BICI E DINTORNI Torino
BANCA IWBank S.p.A.
IBAN IT47Z0316501600000011700780

causale “Fiab 24° Cicloraduno 2011”
con indicazione dei nominativi dei partecipanti e date di presenza.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione s’intende come anticipazione spese sostenute da Fiab a nome e per conto dei partecipanti:
- Formula 4 giorni (16,17,18,19 Giugno) Euro 130,00
- Formula 2 giorni (18-19 Giugno) Euro 110,00 €
- UNDER 14: sconto 20%
È prevista anche la partecipazione giornaliera la cui quota è da concordare con l’organizzazione secondo disponibilità.

Calcolare nel costo totale anche il prezzo degli eventuali servizi aggiuntivi
1 - Iscrizione a FIAB (per chi non è già socio 2011 di un'associazione aderente alla Fiab o ECF): € 30 ***
2 - Noleggio bicicletta: € 10 al giorno (+ € 40 di cauzione che verrà restituita alla riconsegna della bicicletta in perfette condizioni)

mercoledì 20 aprile 2011

Attenzione: Strada del Nobile


Purtroppo in questi giorni pieni di sole non ho potuto provare nuovi percorsi per via di un brutto incidente capitatomi venerdì scorso mentre scendevo da Strada del Nobile.

Ne parlo brevemente perchè può capitare a tutti e non solo in questa strada.

Praticamente dopo aver percorso un semi curva mi sono trovato di fronte un'automobile che stava attraversando la strada per raggiungerla l'opposta corsia uscendo da un posteggio condominiale. Eravamo dunque perpendicolari e l'automobilista, pur vedendomi, non è riuscito a "sgasare" ma è rimasto lì come pietrificato. Io ho frenato più che ho potuto ma mi sono salvato solo grazie ad una derapata (l'impatto c'è stato ugualmente però..ahiaaa!).

E' un tipo d'incidente molto comune che se coinvolge motociclisti sia in discesa che in pianura e ciclisti soprattutto in discesa può avere drammatiche conseguenze. E' stato il mio primo incidente da ciclista e in quei brevi istanti prima dell'impatto ho avuto una paura assurda di morire e non c'è nulla che possa prevenire ciò, infatti la mia velocità non era da competizione (avevo appena iniziato a scendere uscendo da una residenza in quei paraggi e stavo già pensando all'incrocio che avrei attraversato 100 metri dopo..) e i freni nuovi.

Morale della favola: salite per qualsiasi tortuosa strada collinare (in pianura fate attenzione ai rettilinei, vedo sempre dei sorpassi da formula 1 che se fossi un vigile spararei alle gomme di questi idioti per farli sfracellare contro i muri - non contro i poveri innocenti e salutari alberi - ), ma scegliete discese che o conoscete o che sono state recensite (magari anche da me, eheh) o che non presentano molte case ai lati (usate le fotografie satellitare delle mappe).

Ah, tenete il casco sempre ben allacciato! E' incredibile come molti ciclisti, siano essi esperti, della domenica o urbani, viaggino liberi di questo fondamentale capo d'abbigliamento.

lunedì 11 aprile 2011

Pericolosità corso Chieri

Ho appena inviato un'email all'assessore della viabilità torinese (indirizzo: assessoratoviabilitatrasporti@comune.torino.it), qui sotto potete leggerne il motivo:

"Buongiorno,

Le scrivo per porre alla sua conoscenza un lavoro malfatto, oltrechè pericoloso, in quel di corso Chieri poco prima di Pino Torinese.

In alcuni punti, mi pare di ricordare 2, sono stati rimossi dei vecchi guard-rail e messi dei nuovi (ma identici, quindi pericolosi uguale per motociclisti e ciclisti che, nel caso scivolassero, rimarrebbero decapitati o se va bene schiacciati..ma questo purtroppo è un problema nazionale..).
Il problema consiste nel fatto che quelli vecchi non sono stati rimossi, portati via per essere demoliti o altro, ma gettati sul bordo strada poco oltre quelli nuovi... E' allucinante, neanche in Calabria lavorano così, oserei dire!!!
Praticamente se un motociclista o anche un automobilista fa un incidente e quel guardrail nuovo lo "salva", questo rischia di morire incontrando un metro dopo il vecchio guardrail distrutto e gettato a terra..

Spero che il comune di Torino prenda provvedimenti e punisca quella ditta ladra e assassina.

Firma."

mercoledì 6 aprile 2011

Piccola novità

Nei prossimi giorni, molto probabilmente, rivedrò le mie vecchie e nuove recensioni dei vari giri per immettere un dato abbastanza importante riguardante certe salite, ovvero la pendenza..vedremo..