venerdì 2 dicembre 2016

Incidente rotonda strada del Drosso 1 dic 2016

Ieri mattina, purtroppo, verso le 6.30 del mattino, una coppia di anziani è stata investita da un'automobilista (che si è subito fermato), sulle strisce pedonali presenti nelle vicinanze della rotonda di corso Unione Sovietica/strada del Drosso.

Vedendo la foto su un giornale online, si tratta sicuramente del tratto indicato in questa immagine:


Nei punti esterni della città (ma non solo), le rotonde sono molto usate, ma sono anche molto pericolose, perché il flusso di autoveicoli è veramente enorme, gigante, impressionante!
Sia al mattino che di sera.

Non mi stupisco affatto di questo incidente, nonostante l'esistenza del semaforo per i pedoni, non certo presente in tutte le rotonde.

Purtroppo nelle rotonde molto trafficate, quando un'automobilista trova il varco libero per proseguire il suo cammino, pensa solo ad accelerare per uscirne il prima possibile.

Le rotonde non mi piacciono proprio per niente.

La stupidità del centro-destra

A Torino un esponente del PD ha pensato di intitolare un giardino in zona San Donato a quei poveri ragazzi norvegesi trucidati da quel pazzo criminale nazista, anch'esso norvegese.

Il fatto avvenne nell'isolotto di Utoya e il giardino in questione potrebbe proprio chiamarsi: "Ragazzi di Utoya".


Non l'avesse mai fatto questo politico: il centrodestra, composto da Forza Italia, Lega Nord e il partito di Roberto Rosso si sono scagliati contro questa iniziativa perché prima di tutto devo venire gli italiani e chi se ne frega degli europei visto che l'Europa ci considera delle nullità e stronzate di questo tenore.